Home » » Serata a 5 stelle: gli eletti ringraziano attivisti e volontari

 

Serata a 5 stelle: gli eletti ringraziano attivisti e volontari

In tanti sabato allo Sporting Club di Cerenova. Dai volti presenti si è notato che c’era parecchio ex Pd  

di TONI MORETTI

CERVETERI - E’ diventato oltremodo complicato procedere ad una corretta analisi del voto, valutare e dare significato agli spostamenti di gruppi di opinione che in questa occasione hanno cambiato casacca ma solo fino ad un certo punto. Evidenziando la sfiducia a classi dirigenti decotte e consumatesi entro certi schemi, senza però rinunciare e al diritto di voto, e alla propria identità ideologica, che nonostante il gioco al massacro che è stato operato, in molti hanno voluto conservare. Lo ha fatto la destra, rimarcandola con vigore, ricompattandosi  ed identificandosi chiaramente con concetti e  programmi e persino con qualche tentativo di sdoganare cose e personaggi  ormai passati. Non lo ha fatto la sinistra che verso la sua natura è stata timida, paurosa. Ha reagito  parte di quel popolo di sinistra che aveva creduto nella riformulazione di un concetto di sinistra nuovo,  aderendo all’offerta di un partito democratico per trovare invece politiche che, dominate dal gioco delle vecchie correnti e  dai noti capi, tutto hanno fatto tranne che rivalorizzare almeno i pochi concetti basilari dell’appartenenza e propri del dna della sinistra. Massacrano lo stato sociale, il mondo e le tutele del lavoro e creano sconcerto  in quei lavoratori che di colpo sono diventati  esodati, precarizzati, senza tutele, privati della dignità insita nel lavoro,  ridotto al ruolo di merce e governato da un mercato che di certo non rispetta il fondamentale principio della sinistra di non dover ricorrere anzi di non poter ricorrere allo sfruttamento dell’uomo sull’uomo. E così che una buona fetta di questo popolo che non si fidava più del partito democratico e di ciò che è diventato, che non si è fidato degli scissionisti ritenendoli in fondo i promotori di quelle sciagurate politiche e quindi con un carico enorme di responsabilità, aggiungendoci poi sopra, chiamiamoli tutti i pregiudizi sui fini e sui metodi della gestione della cosa pubblica a tutti i livelli, sganciano e non seguono i consigli disinteressati  (?)dei loro capi e si spostano con animo e bagaglio leggero, poca roba, qualche speranza e la loro identità e la convinzione di non rinunciarci, in 5stelle, per parcheggiarsi o per restarci si vedrà, ma intatto lo hanno fatto, ed è stata questa sì una risposta di popolo. E’ bastato andare e partecipare allo Sporting Club di Cerenova sabato scorso e partecipare alla “serata a 5stelle”, una sorta di ringraziamento degli eletti alla Camera Alessandra Maiorino, al Senato Marta Grande e David Porrello al consiglio regionale,  a tutti gli attivisti e i volontari rappresentanti di lista che hanno consentito di ottenere il grande risultato. Tra gli attivisti anche Marco Tellaroli con un folto gruppo di Bracciano, Ivano Massullo, attivista che più attivista non si può di Cerveteri ed il consigliere comunale, sempre di Cerveteri, Saverio Garbarino, caratterizzatosi per le battaglie in consiglio comunale a favore della messa in sicurezza delle fermate Cotral sulla statale Aurelia all’ingresso di Cerenova. Tra le facce dei partecipanti, gente nota, conosciuta in altre occasioni sotto altri vessilli. A Cerveteri, comunque ci sono altri due aspetti che vanno considerati. Valutandolo dal punto di vista delle preferenze si nota innanzi tutto che a nulla sono valse le armate dei signori del PD che nonostante i mezzi a disposizione, sono riusciti ad assicurare un magro bottino ai loro signori ma poi, e questo potrebbe convalidare quanto detto fino ad ora, che il voto disgiunto ha fatto registrare a cinquestelle un numero di voti maggiore alla sua lista e minore al suo candidato Presidente. Dipenderà forse dal fatto che Roberta Lombardi si è connotata troppo a destra? Non sarà forse un timido periferico segnale di chi vede in Nicola Zingaretti l’elemento indispensabile per la ricostruzione di una sinistra come molti auspicano e la vogliono?  

(13 Mar 2018 - Ore 10:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy