DOMENICA 13 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 22:34

Home » » Sassaiola contro le auto sul cavalcavia

 

Sassaiola contro le auto sul cavalcavia

Fiumicino. Parco Leonardo ostaggio delle baby-gang, domani assemblea pubblica sulla sicurezza

FIUMICINO - Un altro pomeriggio di paura nel quartiere di Parco Leonardo, dove per divertimento, una baby gang ha iniziato a lanciare sassi contro le auto che transitavano sul cavalcavia che collega il quartiere con l’autostrada Roma-Fiumicino.
Secondo il racconto di alcuni testimoni, un gruppo di adolescenti, dopo aver scavalcato la recinzione, è salita sulla piattaforma che ospita l’Acea, in via del Perugino. Da qui hanno iniziato a lanciare i sassi presenti sul tetto della piattaforma contro le auto che transitavano sul ponte. 
Una signora, accortasi di quanto stava accadendo, ha richiamato la baby gang. Di tutta risposta è stata insultata e presa a mal parole dai ragazzi, tutti minorenni. Sono stati così allertati i Carabinieri, mentre la baby gang si dava alla fuga.
Giunti sul posto, gli uomini dell’Arma hanno raccolto le dichiarazioni dei testimoni e acquisito anche un video, fatto da uno dei residenti, che ritrae i ragazzi proprio mentre lanciano le pietre. E all’ennesimo atto di violenza, il Comitato di Quartiere ha indetto per il 5 ottobre un’assemblea pubblica. «Chiediamo il presidio di polizia locale da molto tempo, già nei verbali del consiglio comunale del 2007 (altra amministrazione) risulta agli atti la volontà dei residenti di stabilire il presidio di sicurezza. Nello specifico, il Comitato di quartiere Parco Leonardo, lo sta reclamando a gran voce da due anni ed un passo alla volta seguiamo gli step per la sua realizzazione. 
Siamo convinti di quello che stiamo facendo, i risultati arriveranno», dice Antonio Canto, presidente del Comitato di Quartiere Parco Leonardo. «Abbiamo anche proposto un tavolo di sicurezza con le forze dell’ordine, l’amministrazione ed il consorzio, tutti insieme, ottenendo riscontri positivi. Già il Presidente Sannino (Commissione Consiliare VII) ha disposto una commissione itinerante in loco, un passo avanti, almeno è stato acceso un faro sul problema che denunciamo da anni», aggiunge. «Grazie al supporto delle forze dell’ordine, in special modo l’arma dei Carabinieri, è stato possibile aprire un confronto propositivo per mettere in piedi un ‘piano di sicurezza locale’, di concerto con gli attori principali di Parco Leonardo. Ma ora è fondamentale tradurre le volontà comuni in fatti», prosegue Canto.
Che sottolinea: «Nel nostro piccolo, a Parco Leonardo, abbiamo presentato progetti di riqualificazione delle aree verdi e spazi polifunzionali per i ragazzi, oramai siamo agli sgoccioli e saremo felici di presentare i risultati di un lavoro lungo, faticoso e paziente, frutto dell’impegno di volontari che hanno investito tempo e dedicato risorse al proprio quartiere. 
Aggregare per costruire, questo è quello che facciamo. 
Lavoriamo da tempo per migliorare lo spirito di comunità, affiancato da senso civico e rispetto delle istituzioni, ma senza sicurezza non c’è comunità». Poi l’annuncio: «Per questo sabato 5 ottobre alle 17:00 incontreremo i residenti, è il momento di convogliare le forze. Come dicevo, essendoci problemi trasversali, è necessario ripristinare la Consulta con le associazioni del territorio, avere l’elenco delle criticità dei quartieri di Fiumicino, specie di quelli periferici e stilare un cronoprogramma». «È questa la mia proposta: da Aranova a Parco Leonardo, passando per Maccarese, Fregene e Tragliata, Testa di Lepre e tutto il territorio. Una scaletta di impegni e appuntamenti amministrativi che vadano oltre le esigenze sporadiche. I problemi non si risolvo sui social, ne lamentandosi, ma bussando porta a porta, interloquendo con i residenti, analizzando le cause che portano disagi e disservizi per agire concretamente disponendo progetti dettagliati, realizzabili e con tempistiche definite. Fiumicino ha bisogno di ‘concretezza dal basso’, non possiamo sempre demandare agli altri le soluzioni ai nostri bisogni», conclude Canto.

(04 Ott 2019 - Ore 08:40)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Miasmi al Miami, il comitato di quartiere incontra l'Assessore

    10 Ott 2019 - Riunione nei giorni scorsi a palazzo Falcone per discutere della problematica che affligge i residenti da anni. Lo scorso anno era stato presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. Ieri diverse le zone della città colpite dalla puzza di bruciato. Cerreto avvolto da una cappa di fumo. Odore acre avvertito fino a Valcanneto

  • Torna la “Marcia degli alberi”

    09 Ott 2019 - Il corteo sfilerà domenica mattina per alcune vie della città fino a raggiungere i giardini di via Firenze. Sabato in piazza Rossellini al via la seconda edizione di “Adotta e cresci una quercia”

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy