MERCOLEDì 24 Luglio 2019 - Aggiornato alle 21:08

Home » » ''Riscossione Tari, errori di varie tipologie nelle comunicazioni''

 

''Riscossione Tari, errori di varie tipologie nelle comunicazioni''

L'Spi Cgil scende al fianco degli utenti per gli accertamenti Tari, dal 2013 al 2018, arrivati prima delle festività natalizie. Il sindacato: "Possibile fare ricorso entro 60 giorni dalla notifica. Siamo a disposizione per ulteriori informazioni

LADISPOLI - Non ci stanno i cittadini a vedersi recapitare bollette della Tari (dal 2013 al 2018) che hanno già pagato. Nei mesi scorsi l'amministrazione, aveva infatti avviato degli accertamenti sull'effettivo pagamento della tassa da parte degli utenti ladispolani. Accertamento basato sostanzialmente sull'incrocio dei dati in possesso da palazzo Falcone. Da qui l'invio, già prima delle festività natalizie, delle cartelle per la riscossione dei soldi mai versati da parte dei cittadini. Tra questi, però, a quanto pare, ci sono anche utenti che la tassa dei rifiuti contestata l'hanno già pagata. È quanto segnalato dalla Spi/Cgil. "Alla riapertura dei nostri uffici - hanno detto - numerosi cittadini sono venuti a chiederci consiglio e spiegazioni per gli avvisi di pagamento inviati dal Comune per la tassa della spazzatura degli anni scorsi, dal 2013 al 2018. In alcuni casi - hanno proseguito dal sindacato -. si tratta di migliaia di euro. Alcuni di loro asseriscono di aver pagato, altri di averlo potuto fare solo in parte per sopraggiunti disagi economici. Per altri ancora la quantificazione della tassa non corrisponde al numero dei componenti della famiglia, essendo sopraggiunte, variazioni dello stato di famiglia. Fra loro sicuramente si nasconderanno anche cittadini, evasori seriali delle tasse, ma condannando fermamente quest'ultima categoria, ci interessa occuparci delle prime.  Dalla lettura delle comunicazioni abbiamo riscontrato errori di varie tipologie: calcolo, nella applicazione di sanzioni ed interessi, confusione tra TARES e TARI. Molti asseriscono di non aver ricevuto alcun avviso bonario, obbligatorio, per intenderci quello che viene inviato da qualsiasi amministrazione pubblica, prima di procedere con le sanzioni. A tutti coloro che ritengono che ci siano delle inesattezze, rammentiamo che è possibile fare ricorso entro 60 giorni dalla notifica e che per ulteriori informazioni siamo a disposizione presso la nostra sede in Via Firenze 76, il lunedì e il venerdì dalle 10 alle 12, portando ovviamente la documentazione ricevuta e le ricevute dei pagamenti effettuati". 

 

(23 Gen 2019 - Ore 12:51)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Bilancio Multiservizi: nel primo semestre 428mila euro di utili

    23 Lug 2019 - Rappresenta la migliore performance mai raggiunta dalla municipalizzata. Pascucci: «Se questi sono i risultati è giusto aprire un dibattito per affidarle altri incarichi». Claudio Ricci, amministratore unico: «Anche stavolta determinante il settore farmacie»  

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy