Home » Pazienti paraplegici, effetti positivi della neuroriabilitazione

 

Pazienti paraplegici, effetti positivi della neuroriabilitazione

Utile per il controllo del dolore

Si è tenuto a Firenze il Congresso nazionale dell'Ins, l'evento annuale dell'International Neurmodulation Society giunto quest'anno alla sua 82.esima edizione. Novità di questo 2019, la presentazione di nuovi incoraggianti risultati sugli effetti della trasmissione midollare della corrente elettrica in pazienti paraplegici, che aprono nuovi possibili orizzonti nell'applicazione della neurostimolazione midollare. Alessandro Dario, presidente Ins e responsabile di Neurochirurgia funzionale all'Asst Settelaghi - ospedale Macchi di Varese, ha collaborato con il direttore Uoc di Medicina riabilitativa a Villa Beretta, Franco Molteni, in un percorso di approfondimento clinico sugli effetti della terapia Scs - Spinal Cord Stimulation, tecnologia di stimolazione midollare - in pazienti paraplegici completi in un'ottica funzionale riabilitativa."Il protocollo - racconta Molteni - è un mix tra l'indicazione ufficiale che ha in questo momento lo stimolatore laminatomico che viene impiantato in un paziente che ha una lesione midollare e sente dolore. Lo stesso stimolatore che viene impiantato per il controllo del dolore dal dottor Dario, a quel punto viene verificato negli effetti che ha non solo sul dolore ma sul controllo della vescica, delle funzioni vegetative come pressione arteriosa e frequenza cardiaca, e sul controllo motorio durante training riabilitativo con tecnologie avanzate". "Abbiamo aperto una breccia nel muro - sottolinea Dario - perché l'indicazione principe per questo tipo di neurostimolatori è il dolore cronico di tipo neuropatico"."A fronte di un beneficio che il malato ha avuto dall'impianto dello stimolatore - prosegue - abbiamo notato che ci sono stati miglioramenti anche sulla parte di tipo motorio, vescicale e neurovegetativo. Il paziente aveva avuto 7 anni fa un trauma per il quale era rimasto completamente paraplegico con interruzione del midollo a livello di D5, quindi aveva sviluppato nel tempo una sensazione di dolore importante agli arti inferiori: è stato impiantato uno stimolatore laminatomico a tre vie per poter coprire con il numero di elettrodi massimo tutta l'area midollare interessata dal dolore".
"Le tempistiche hanno impressionato anche noi - racconta - perché anche a così tanta distanza di tempo abbiamo avuto degli effetti, come se il midollo fosse del tutto in grado di rimanere inattivo ma pronto, sotto una stimolazione, a rifare i movimenti e le azioni per le quali è stato progettato".

(27 Nov 2019 - Ore 16:32)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy