Home » » Maestre precarie, primi spiragli

 

Maestre precarie, primi spiragli

Fiumicino. Il Comune ha calendarizzato una nuova riunione entro la fine del mese. Botta e risposta tra Amministrazione comunale e sindacalisti Cisl: si parla
del concorso e della stabilizzazione diretta

FIUMICINO – Continua a distanza il dibattito tra gli esponenti dell’amministrazione comunale di Fiumicino e i rappresentati della Cisl sulla vicenda delle maestre ‘precarie storiche’ nelle scuole dell’infanzia e negli asili del territorio. A parlare sul tema, questa volta, è il consigliere comunale Giuseppe Pavinato.
“Mai visto un rappresentante di un autorevole sindacato cercare ostinatamente visibilità attraverso proposte che non solo non salvaguardano tutte le insegnanti e le educatrici precarie che hanno prestato servizio nei plessi scolastici del Comune di Fiumicino, ma rischiano di diventare un boomerang per i loro stessi interessi.
“Giancarlo Cosentino della Cisl Fp Roma Capitale e Rieti ne invoca la stabilizzazione, ma sa benissimo che questa eventualità riguarderebbe pochissime unità, rispetto alle 51 assunzioni previste nei bandi pubblicati. Noi abbiamo scelto la strada del concorso pubblico, con determinate caratteristiche di trasparenza e merito per offrire ai nostri bambini che frequentano asili nido e materne personale di alto profilo, adeguatamente formato.
Non vedo cosa le insegnanti e le educatrici che hanno maturato esperienza e competenza sul nostro territorio abbiano da temere nel partecipare a bandi che valorizzano pienamente le esperienze acquisite in anni di servizio al Comune. E infatti, guarda caso, le altre sigle sindacali concordano sulla bontà di questa scelta operata dalla nostra Amministrazione.
Non vorrei davvero che le solitarie dichiarazioni di Cosentino fossero legate non tanto alla difesa delle lavoratrici, ma a interessi più piccoli, legati a opportunismi elettorali, a strumentalizzazioni di parte. Sarebbero davvero misere motivazioni sulla pelle delle lavoratrici che, da una parte vengono blandite con la possibilità di una stabilizzazione diretta e, dall’altra, come sembra, invitate a seguire corsi di preparazione alle prove d’esame” – conclude Pavinato.
Nel tardo pomeriggio di mercoledì, si è conclusa una lunga delegazione da parte della Cisl Fp Roma Capitale e Rieti presso il Comune di Fiumicino, divisa in rappresentanza pubblica, presieduta dalla Segretaria Generale Dott.ssa Tripodi, e rappresentanze sindacali. Tra i vari argomenti trattati, anche all’ordine del giorno, ci sono state le procedure di stabilizzazione del personale precario del settore educativo scolastico.
La Dott.ssa Tripodi, prendendo atto delle richieste avanzate e della possibilità, per l’amministrazione, di percorrere sia la strada dei nuovi concorsi che della stabilizzazione diretta, ha già calendarizzato una nuova riunione entro la fine del mese. L’obiettivo è arrivare a una possibile stabilizzazione diretta del personale precario.
La  Cisl Fp Roma Capitale e Rieti si è resa disponibile a presentare un nuovo parere legale sui punti evidenziati dalla delegazione di parte pubblica. Intanto, fino a quella data, l’amministrazione si è impegnata a non attivare le prove concorsuali, ma a continuare esclusivamente la valutazione dei titoli di coloro che hanno fatto la domanda ai due concorsi banditi.
Giancarlo Cosentino, segretario della Cisl Fp Roma Capitale e Rieti, ha affermato: “Accogliamo favorevolmente l’apertura del Comune di Fiumicino sulla possibile stabilizzazione delle insegnanti ed educatrici”.
L’organizzazione sindacale in seguito si è anche difesa dalle accuse di tutela dei propri interessi ricevute dai mass media, dichiarando: “Gli unici “interessi” della CISL ed i propri rappresentanti, dalla nascita della nostra organizzazione sindacale nel dopoguerra ad oggi, sono stati esclusivamente quelli della difesa e la tutela dei diritti e delle aspettative dei lavoratori“.
Infine la Cisl Fp Roma Capitale e Rieti comunica anche che ha organizzato un corso on line di formazione e aggiornamento professionale per tutti i lavoratori del settore educativo scolastico di Roma Capitale, Fiumicino e Pomezia, totalmente gratuito, per evitare la dispersione di professionalità e il peso di inutili costi sui cittadini.

(10 Feb 2018 - Ore 08:37)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy