VENERDì 19 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 21:49

Home » » Con Seabin stop alla plastica in mare

 

Con Seabin stop alla plastica in mare

Installato un dispositivo innovativo per la raccolta del materiale di scarto

Contro l’inquinamento del mare arriva Seabin, un dispositivo innovativo per la raccolta del materiale plastico. Installato nei porti di Fano e San Benedetto del Tronto nelle Marche, il nuovo sistema tecnologico rientra nel più vasto progetto #Plastic Less promosso da Life Gate, al quale ha aderito anche Whirlpool Emea, che ha presentato allo Yacht Club Marina dei Cesari (Fano) il proprio sostegno all’iniziativa: ‘’Con #Plastic Less vogliamo affrontare in maniera proattiva e concreta la sfida di ripulire i nostri mari e promuovere un beneficio reale alla collettività’’, ha spiegato Alessandro Magnoni, direttore della Comunicazione e Relazioni Governative di Whirlpool Emea.
Il progetto, nel complesso, ha l’obiettivo di recuperare i rifiuti plastici dai mari italiani, promuovendo un modello di economia e di consumo circolare attraverso la riduzione, il riutilizzo e il riciclo dei rifiuti marini. In questo contesto, nelle Marche, sono stati selezionati il Porto di Marina dei Cesari a Fano e il Circolo Nautico Sambenedettese per l’installazione dei Seabin. I sistemi, realizzati da Poralu Marine, galleggiano in acqua e, posizionati nei punti di accumulo, sono attivi per 24 ore al giorno, senza sosta, con la capacità di catturare oltre 500 chilogrammi di rifiuti all’anno, dalle bottiglie di plastica alle microplastiche da 5 a 2 millimetri di diametro e microfibre da 0,3 millimetri, neppure visibili ad occhio nudo.
‘’La plastica in mare - ha detto l’assessore all’Ambiente della Regione Marche, Angelo Sciapichetti - è un problema che si sta rivelando sempre più insidioso: per questo la Regione Marche, lo scorso agosto, seguendo la netta presa di posizione dell’Unione Europea sul tema, si è dotata di una legge diretta al suo contrasto. Incentiviamo la raccolta dei rifiuti nei porti e preveniamo la dispersione in mare, puntando su nuove tecnologie e tecniche di pesca più sostenibili’’. Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Fano Massimo Seri: ‘’Sono particolarmente orgoglioso che sia stato proprio il nostro Marina dei Cesari ad ospitare il dispositivo Seabin, con l’auspicio che questo sia solo un primo prezioso tassello di un più ampio percorso di consapevolezza ecologica nel mare’’.

(24 Set 2018 - Ore 17:38)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy